I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

PENISOLA IBERICA IN MOTO!

Prima Parte: 11 - 24 Giugno 2018

Da Barcellona ad Aljezur, passando per Andorra, Pirenei, centro/nord della Spagna

 

 

 

 

Come viaggiare in economia, in moto, nella penisola Iberica...

 

ORGANIZZAZIONE PRIMA DELLA PARTENZA

 

Prima di affrontare un viaggio in moto è bene controllare tutti i liquidi (olio motore, acqua radiatore ecc), i freni, gonfiare gli pneumatici e controllare il battistrada degli stessi.

Per cercare di contenere i costi è indispensabile dormire in tenda. Sia nei Pirenei francesi sia in quelli spagnoli il prezzo di una singola/doppia difficilmente andrà al di sotto di 50 euro. Anche in Asturia, in Aragona e nei Paesi Baschi la questione prezzi non cambia.

L'assicurazione italiana ha valore in tutti gli Stati che ho attraversato: Spagna, Andorra, Francia e Portogallo.

Da quest'anno c'è anche una bella novità, in Europa, nell'ambito della telefonia: il nostro piano tariffario con le nostre offerte attive ha valore anche nei paesi membri della comunità europea!! Solo Andorra non ne fa parte: ricordati di disattivare il traffico dati in questo piccolo stato!

La benzina invece conviene farla in Spagna o in Andorra (mentre in Italia la super costa 1,6 euro/l, in Spagna ed Andorra si può trovare a 1,25 euro/l).

In Andorra conviene comprare soprattutto tabacco ed alcool, in quanto non tassati, oltre che elettrodomestici ed abbigliamento.

Io ho deciso di comprare, 2 mesi prima della partenza, un biglietto per recarmi da Civitavecchia a Barcellona, in questo modo ho evitato parecchie spese di benzina e di autostrada tra Italia e Francia. Ho viaggiato con la Grimaldi Lines ed ho acquistato un biglietto: passaggio ponte (ovvero quello più economico, senza cabina) più moto: 62 euro in totale!! Ricorda che la stanza con le poltrone è accessibile a tutti, anche per chi ha comprato il biglietto più economico come il mio. Solo in altissima stagione le poltrone vengono prenotate tutte, prima della partenza; infatti la stanza con le poltrone era deserta.

Partenza ore 22, arrivo ore 19.30 del giorno successivo. Sulla nave c'è di tutto: bar, ristorante, televisore, elettricità per ricaricare i nostri strumenti elettronici.

A Barcellona non c'è che l'imbarazzo della scelta per dormire. Io, in genere, utilizzo hostelword per prenotare o solo per selezionare il mio ostello. Essendo in moto, devi prediligere gli ostelli con parcheggio. Io ho dormito da un'amica a Manresa, città a 40km da Barcellona in direzione nord.

 

 

Direzione Andorra, Vilanova de Meyà, Spagna

 

Se ti sentissi un super-avventuriero, ti consiglierei di utilizzare questo sito: www.furgovw.org. Troverai una mappa dell'Europa dove poter ricercare luoghi economici o a spesa 0, dove dormire. Leggi la descrizione del luogo con un click.

 

Dopo una bella dormita a Manresa, di buon'ora mi sono messo in sella. Ho scelto di seguire la strada per Ponts e da lì per Andorra. Questo, per non pagare un pedaggio, ovvero un traforo a pagamento, che avrei incontrato, nel caso in cui avessi seguito la strada per Berga. La strada percorsa è ricca di punti panoramici di una bellezza mozzafiato!!

 

Confine Spagna-Andorra

 

Coll de Nargò, Spagna

 

Alloggio ad Andorra la Vella: Camping Valira, Avinguda de Salou, +376 722384. Ottimo. Ha tutto: dal piccolo market, alle lavatrici a gettone, wifi, acqua calda, elettricità nelle piazziole. Il prezzo è un pò alto per essere un camping: 17.30 euro per 1 persona, 1 tenda, 1 moto per 1 notte. La temperatura notturna è scesa: questa notte ci sono stati 0°C!! Ho sofferto il freddo. Il mio sacco a pelo (confort 5°C) non mi ha riscaldato a sufficienza. Per fortuna il sole della mattina mi ha riscaldato per bene prima di ripartire.

 

Camping Valira, Andorra

 

Casa de la Val, Andorra

 

Un giro per il centro storico di Andorra non può mancare, così come una breve visita a la "Casa de la Vall". Dopo aver fatto il pieno di benzina, comprato sigarette ed una bottiglia di buon gin, mi sono rimesso in moto. Le giornate di oggi e di domani saranno spettacolari. Vedrò da vicino le vallate e le famose montagne dei Pirenei sia francesi sia spagnole. Dopo aver superato l'ultimo valico a 2500mt di altitudine e 5°C esterni, mi dirigo verso Foix, in Francia. Da qui proseguirò per Saint Girons e sono già sulla strada per i Pirenei. Si attraversano una serie di graziosi paesini di montagna, dove fare incetta di buoni formaggi fatti in casa. Da qui dirigiti verso Castillon en Couserans. Dopo aver visitato quest'ultimo paesello devi prendere la strada che sale per Boutx. Da qui, dopo aver chiesto un pò in giro, sono stato costretto a prendere l'autostrada A64, fino a Lourdes ed ho raggiunto Cauterets.

 

Alloggio a Cauterets: Camping Le Peguere. Ottimo. Si trova a 1,5km prima di Cauterets. Si affaccia sul fiume. Si trova in una posizione splendida. Wifi e tutti i servizi di un ottimo camping. Ho pagato solo 8.5 euro per 1 moto, 1 tenda ed 1 persona per 1 notte.

 

Camping La Peguere, Cauterets, Francia

 

La mattina seguente ho visitato il "Pont D'Espagne" che si trova a soli 9km dal camping. Dovrai pagare un parcheggio di euro 6.5 ma non si paga l'ingresso. Poi ho proseguito per Gavarnie (Circo de Gavarnie). Ho parcheggiato la moto ed ho fatto una piccola passeggiata: questo luogo è spettacolare, potresti pensare di passare una notte anche da queste parti. C'è la possibilità di effettuare splendide camminate! Io invece, dopo una breve sosta, sono ritornato a Lourdes ed ho preso la route de Pau (imposta sul navigatore Asson). Da qui ho impostato Hecho (in Spagna). Subito prima del confine franco-spagnolo, c'è una galleria di 8km e subito dopo un benzinaio. Conviene fare benzina in Spagna. Pochi km dopo il confine prosegui per Aisa. Aisa ha un bel centro storico medievale e la strada è una di quelle da fare in moto!! Dopo aver fatto un'altra sosta ad Hecho, ho continuato verso nord, passando per la suggestiva "porta dell'inferno" e terminando al camping "Selva de Oza".

 

Il famoso "Pont D'Espagne", Cauterets, Francia

 

Cascata nei pressi del Pont D'Espagne, Cauterets, Francia

 

Ottimo ristorante con vista, Cauterets

 

Massiccio del Gavarnie

 

Alloggio a Selva de Oza: Camping Selva de Oza. Buono, immerso nella natura. 15 euro per 1 tenda, 1 moto, 1 persona per 1 notte. Ottima la cena nel ristorante per 15 euro. No wifi.

 

La Selva de Oza, Spagna

 

 

La mattina seguente, dopo un giretto in moto continuando verso nord, sono ritornato indietro ed ho proseguito verso Ansò, poi Roncal, Isaba, Ochagavia, Saint Jean de Port (in Francia), Puerto de Izpegui (Spagna), Zugarramurdi (Spagna), Pasajes ed infine San Sebastian. Ognuna di queste città è particolare, unica ed interessante. In ogni zona troverai degli information point fornitissimi di mappe, numeri di telefono, informazioni di ogni tipo.

 

Tunnel scavato nella roccia, fiumi e tanto verde!! Canfranc, Spagna

 

Alloggio a San Sebastian: Camping Igueldo. Si trova a 3km dal centro di San Sebastien. Ottimo. 16,70 euro per 1 tenda, 1 moto, 1 persona per 1 notte. Wifi e tutti i servizi. C'è anche un buon bar/ristorante vicino alla reception.

 

San Sebastian è una bellissima città. Nel centro storico potrai gustare i famosi pintxo, non avrai che l'imbarazzo della scelta.

 

La bella cattedrale di San Sebastian, Spagna

 

Al mattino successivo ti cosiglio di impostare il navigatore su "evita autostrade": oltre a non pagare alcun tipo di pedaggio, attraverserai graziosi paesini e osserverai bei paesaggi!!

Cerca la strada che sale su, per una spettacolare vista dal monte Igeldo e poi prosegui per: Getaria, Lekeitio, Bermeo, San Juan de Gaztelugatxe, segui tutta la costa fino al "Puente de Vizcaya" ed infine Bilbao.

 

San Juan de Gaztelugatxe, Spagna

 

Alloggio a Bilbao: BKK Bilbao Good Hostel. Si trova a 3km dal centro in Avenida Miraflores 16. Ottimo. 18 euro in camerata spaziosissima. Letti/materassi nuovissimi. Pulitissimo. Wifi, colazione inclusa. C'è anche un parcheggio a pagamento per la moto/auto 4 euro al giorno.

 

Questo percorso di 2km ti permetterà di vedere un pò del centro di Bilbao: partendo dal casco viejo, segui verso nord costeggiando il fiume, poi visita il famoso museo Guggenheim, passa del tempo nel parco di "Dona Casilda", punta verso plaza de Federico Moyua, osserva la bella facciata storica del FEVE train station e via per un aperitivo in uno dei tanti localetti nel casco viejo!!

 

Zona centrale di Bilbao lungo il fiume Nervion, Spagna

 

Dopo Bilbao avevo deciso di continuare lungo la costa fino ad Oviedo, però il cattivo tempo persistente sulla costa mi ha fatto cambiare programma e così ho ripiegato per il centro della Spagna, anche perchè la mia destinazione ultima era Aljezur, paesino nell'Algarve portoghese a sud-ovest del Portogallo. Mi sono diretto a Burgos, sede di una spettacolare cattedrale e di un centro storico fuori dal tempo. In questa zona è famosa la carne, soprattutto il cordero lechal asado nel forno a legna. Questo hotel/ristorante è uno dei migliori: Casa Azofra sita in Calle Don Juan de Austria 22-24, per prenotazioni +34 947461050. Io ho assaggiato la famosa morcilla de Burgos, un'entrecote alla brace (succulenta!!), un bicchiere di vino ed un cesto di pane, tutto a 29 euro.

 

Alloggio a Burgos: Hostal Burgos. Calle Miranda 4. Buono. 15 euro in camerata da 4. Si trova vicinissimo al centro ed alla cattedrale. Non si può cucinare ma c'è un ristorante economico all'interno.

 

La cattedrale di Burgos al tramonto

 

In mattinata ho visitato in ordine: Covarrubias, Santo Domingo de Silos, Ribera del Duero, Sepulveda, Pedraza ed infine la stupenda Segovia.

 

Alloggio a Segovia: Duermevela Hostel. 18,5 euro dormitorio da 4 letti, bagno in comune. Ostello familiare con cucina, wifi. Ottimo, ad un passo dallo splendido acquedotto romano e dal centro.

 

Segovia è una città splendida, una vera perla! Il castello, la cattedrale e l'acquedotto romano sono in un ottimo stato di conservazione! Vale la pena fermarsi un paio di giorni. Nel centro inoltre ci sono vari bar/ristorante che offrono una tapas per ogni birra alla spina (1,5 euro) o in bottliglia acquistata.

 

Il castello di Segovia, Spagna

 

L'imponente acquedotto romano perfettamente conservato! Segovia, Spagna

 

Oggi giornata di trasferimento con appena due soste prima di arrivare a Caceres: Guijuelo e Bejar.

 

Alloggio a Caceres: Albergue Las Veletas, Calle Gral. Margallo 36. 15 euro, stanza singola con bagno in comune. Vicinissimo al centro. La zona centrale è veramente ben conservata e tutta in stile medioevale. Bella città anche questa.

 

Da Caceres, ho tirato dritto fino ad Aljezur, unica sosta ad Evora: città museo e, dal 1986, Patrimonio dell'umanità UNESCO.

 

Momento di difficolta: quando si viaggia da soli bisogna prestare attenzione... sempre!! :)

 

Km totali percorsi da Barcellona ad Aljezur: 3.000. Ad Aljezur mi sono fermato un paio di mesi a lavorare in una fantastica pizzeria italiana: il "Pomodorino". Si trova nel centro di Aljezur, ad un passo dalla chiesa della Misericordia. Prova la pizza, non te ne pentirai!!

 

I primi di settembre sono rimontato in sella per affrontare la seconda parte di questo gran bel viaggio: direzione Barcellona!!