HONG KONG, MACAO & TAIWAN

dal 24 Febbraio - 28 Marzo 2019

HONG KONG & MACAO DAL 24 FEBBRAIO AL 4 MARZO

1 euro = 9 Dollari di Hong Kong (HKD)

1 euro = 9.1 Pataca di Macao (MOP)

 1 euro = 35 Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD)

 

 

COME VIAGGIARE IN ECONOMIA: HONG KONG

Prima della partenza ho scaricato le mappe dei vari Stati che avrei visitato nell'applicazione maps.me sul mio smartphone.

Ho deciso di effettuare questo tour un pò perchè ho scoperto che ci sono dei voli veramente economici che partono da Bangkok ed un pò perchè noi Italiani non abbiamo bisogno di richiedere alcun visto dall'Italia per nessuno dei 3 Stati! Sarei andato in Thailandia per fine febbraio, già lo sapevo, così a metà gennaio ho deciso di prenotare dei voli. L'acquisto dei biglietti va fatto in anticipo, circa 45 giorni prima del giorno di partenza, questo per usufruire di considerevoli risparmi.

 

Dopo aver esaminato le tratte aeree, le offerte ed i tre Stati ho comprato i seguenti biglietti:

Bangkok Don Mueng (secondo aeroporto di Bangkok, dove partono perlopiù voli nazionali) - Hong Kong a 130 euro con la compagnia Air Asia (bagaglio max 20kg)

Macao - Kaohsiung (città che si trova nella zona sud dell'isola di Taiwan) a 80 euro con la compagnia Tigerair (bagaglio max 20kg)

Taoyuan International Airport (a 50 km da Taipei, quindi zona nord dell'isola di Taiwan) - Bangkok Don Mueng a 90 euro con la compagnia Thai Lion Air (bagaglio max 15kg)

Da Hong Kon a Macao conviene andare con i traghetti veloci che partono ogni giorno dal porto di Hong Kong. 

 

Il ponte più lungo del mondo, collega Hong Kong–Zhuhai–Macao ed è lungo ben 55km!!

 

Hong Kong e Macao sono regione amministrative speciali della Cina; in passato sono state: la prima, sotto il controllo britannico, la seconda sotto quello portoghese. Invece l'isola taiwanese ha tutta una storia a parte. Chiamata in principio dai portoghesi "Formosa", ovvero bellissima, in realtà si chiama "Repubblica di Cina". E' uno stato insulare costituito da un gruppo di 4 isole: Formosa, Penghu, Kinmen e Matsu; però nella sua costituzione rivendica anche la sovranità sulla Cina continentale (Repubblica Popolare Cinese) e sulla Mongolia. Non scorre buon sangue con la Cina continentale tanto che loro chiamano Taiwan: "provincia separatista di Taiwan".

Non viene riconosciuta né dalla Cina continentale né dagli altri quattro membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'ONU (USA, Russia, Regno Unito e Francia), Taiwan intrattiene tuttavia con la maggior parte degli Stati del mondo rapporti commerciali (solitamente con un ufficio di rappresentanza facente funzioni di ambasciata, a nome Taiwan o Taipei); allo stato attuale solo 22 Nazioni riconoscono Taiwan come uno Stato vero e proprio.

Piatto tipico: zampe di gallina in brodo.

Hong Kong è una città viva a qualsiasi ora della giornata! La vita è cara, come nelle migliori città europee, ma sempre si possono trovare soluzioni per risparmiare diversi soldini.

Il servizio di mobilità (metro, tram e bus) è efficientissimo ed economico.

Noi italiani non abbiamo bisogno del visto per visitare Hong Kong (fino a 30gg), non verrà apposto neanche il timbro sul passaporto ma ti verrà consegnato un bigliettino da conservare fino alla ripartenza.

 

Nelle periferie di Hong Kong

 

Ti racconto la mia esperienza.

Subito dopo aver recuperato il bagaglio dai nastri, prima di uscire dall'aeroporto ho prelevato (c'è uno sportello della City Bank con commissione di 20 HKD) e, sempre nella stessa stanza, ho acquistato una tessera veramente utile che utilizzerò tutti i giorni sia per pagare i mezzi pubblici sia per acquistare diversi prodotti dal "7eleven" e negozi simili: OCTOPUS. La tessera costa 100 HKD (50 HKD vi verranno restituiti nel momento in cui la riconsegnerete, questo va fatto allo sportello all'ingresso della metropolitana). Caricala di almeno 200 HKD anche per soli 2 giorni. Appena fuori, tieni la destra e dirigiti nell'area dei bus. L'Airport bus n.21, 33 HKD, mi porterà ad un passo dal mio alloggio ad Hong Kong in zona Kowloon.

 

Capirai dopo pochissimo tempo che questa è, e sarà, una città ordinata e pulita!

 

Alloggio a Kowloon: YESINN @YMT Hostel. 135 HKD (15 euro), dormitorio con 8 letti, bagno in camera. A 200mt dalla fermata metropolitana YAU MA TEI. OTTIMO. Ad Hong Kong non è facile trovare un posto così confortevole con spazi così ridotti. No colazione, però wifi velocissimo, cucina con stoviglie, armadietti, personale cortese e disponibile. Si trova a 200mt dal "Temple Street Night Market".

Con la metro potrai arrivare un pò ovunque, servizio dalle 6 a 00.00. Il costo varia a seconda delle tratte, in media 12 HKD. Ad Hong Kong bisogna camminare un pò se si vuole cogliere l'essenza della città! Io ho perscosso, in media, 25/30km al giorno!!

 

Il ristorante più gettonato del "Temple Street Night Market"

 

Pomeriggio del 1° giorno.

Appena arrivato in ostello ho fatto il check-in e subito in stanza a lasciare i bagagli (userai la tessera che ti rilasciano al check-in per salire al proprio piano ed entrare nella propria stanza). Il night market apre nel tardo pomeriggio. Ci sono tante barcarelle interessanti e ristorantini economici all'aperto. Ho passeggiato per il quartiere Tsim Sha Tsui, ricco di negozi di classe, e mi sono diretto al Tsim Sha Tsui Promenade. Per osservare il famoso Sky line di Hong Kong ho preso la barca, sempre pagabile con octopus card 2,5 HKD, dal Hung Hom Ferry Pier. Arrivato sull'altra sponda ho camminato per un pò in direzione del centro (come centro fate riferimento alla stazione Central della metro). Dopo un pò ho preso il famoso tram a due piani. Questo tram procede a passo lento (dovuto al traffico, ai semafori ed ai pedoni) però si ha una vista eccezionale dei vari quartieri che si attraversano, sempre ricchi di negozi e di gente! Arrivato in central, sono sceso ed ho fatto un breve giro in questa zona ricca di negozi, bar e ristoranti alla moda. Dalla stazione metro Central ho preso la metro rossa e sono sceso alla fermata Jordan, in questo modo prima di rientrare in ostello ho visitato il famoso Temple Steet Night Market, dove ho cenato.

 

Uno dei tanti venditori del bellissimo "Mongkok Market"

 

2° giorno ad Hong Kong

Siccome oggi il cielo è nuvoloso ho rinviato la "scalata" al Victoria Peak. Cosi a piedi, sono andato al vicino Mongkok Market: un fantastico mercato all'aperto che dista solo 1km dall'ostello. Subito dopo ho camminato verso la fermata della metro Nam Cheong, dalla quale ho preso la metro per Yuen Long. Ho visitato un pò la cittadina e mi sono fermato a mangiare in un ristorante riportato nella lista Michelin, non troppo caro: il Koon Wong Mansion. Ho assaporato il cryspi pork, ottimo a 160 HKD. Poi avrei voluto visitare il Wetland Park, ma siccome il cielo era nuvoloso ho preso la metro e mi sono fermato nella vicino Kam Sheung Road. Quindi ho visitato le piccole cittadine: "Kat Hing Wai" e la graziosa "Shui Tau Tsuen". Paesini tranquilli, niente a che vedere con la caotica Hong Kong!! A seguire, in metro, sono sceso alla fermata "Austin", a 500mt si trova il China Ferry Terminal dove ho comprato il biglietto "Hong Kong – Macao" con la Turbo Jet, 165 HKD, impiega 1 ora. Ci sono tante compagnie, cerca la più economica. Dopo sono andato nel vicino palazzo dove risiede il famoso bar Aqua Spirit, che si trova al trentesimo piano con una vista mozzafiato.

 

Il Tempio Cheung Chun Yuen in Shui Tau Tsuen

 

 

Il bar/ristorante Aqua Spirit al 30esimo piano con vista sulla baia!

 

3° giorno

Oggi sempre cielo nuvoloso percui mi sono recato all'isola di Lemmu.

In metro sono andato a South Horizons (sud-ovest) facendo un cambio ad Admiralty. Da qui sono andato ad Horizon Plaza (meno di 1km). In questo palazzone a più piani ci sono tanti marchi griffati che svendono la loro merce. Chiedi alla reception in quali piani ci sono i negozi di abbigliamento.

Subito dopo ho preso un bus, gratuito, che mi ha condotto in zona Ap Lei Chau Estate. Da qui ho fatto una breve passeggiata dirigendomi all'Ap Lei Chau Market Cooked Food Center. Qui si può comprare il pesce che si desidera ed al primo piano lo cucineranno per te. Io ho preso 1kg abbondante di King Prown (gamberoni giganti), 150 HKD, ed al primo piano ho pagato 60 HKD per farli preparare al vapore con aglio (ricordati di dire: POCO AGLIO!! Altrimenti digerirai dopo qualche giorno....). Uscendo a sinistra ho preso una piccola barchetta, 2,5 HKD, che mi ha traghettato ad Aberdeen. Tenendo la sinistra per 500mt e troverai un'altra barca, 12,5 HKD, 30 minuti, che ti porterà a Sok Kwu Wan Pier, sull'isola di Lemmu. Da questo piccolo paesino di pescatori parte un sentiero ben segnalato di 4,5km  che ti condurrà nella più grande città dell'isola di Lammu: Yung Shue Wan. Da qui ho preso un'ennesima barca che mi ha condotto in centrale.

 

In barca, cercando di raggiungere l'isola di Lemmu

 

4° giorno

Tutti i mercoledi c'è un evento ad Hong Kong imperdibile: la corsa dei cavalli presso l'Happy Valley Racecourse! Inizio ore 19, però potrai recarti anche prima. Ingresso 10 HKD. Oltre alle gare dei cavalli, dove potrai scommettere, c'è un palco dove si esibiscono ballerini, c'è un dj che mette buona musica.... e tanta gente che beve birra e si diverte!! Prima di recarti qui, ti consiglio di visitare il vicino cimitero di Hong Kong. Molto interessante, è suddiviso in più zone che ospitano musulmani, cristiani, buddisti ecc ecc.

In mattinata ho visitato il Kowloon Park, passeggiato sul lungomare fino alla statua di Bruce Lee e preso la famosa Star Ferry che mi ha condotto in central. Poi, a piedi, alla corsa dei cavalli.

 

Presso l'ippodromo di Hong Kong: aspettando l'uscita dei cavalli!

 

Il cimitero multietnico di Hong Kong!

 

5° giorno

Oggi, previsto sole, ho deciso di scalare la collina Victoria Peak, 522mt. Ho preso la metro e sono sceso a HKU, ovvero Hong Kong University. Devi continuare salire e attraversare l'Università. Alle spalle della stessa, parte il sentiero, morning trail, che ti porterà in cima, dislivello di 400mt, non poco. Bello il parco e bellissimo il panorama che a tratti si scorge!! Non mancare!! Se non vuoi camminare troppo c'è la funicolare che da Kennedy Road ti potrà condurrà in cima. Dal picco ho continuato la piacevole passeggiata e sono andato verso il quartiere Wan Chai: qui potrai trovare tanti ristoranti e per tutte le tasche! Io però sono andato al Two Pacific Place, nel basement (ovvero sotto il primo piano) dove si trova un fantastico supermercato che offre cibo spettacolare a prezzi ragionevoli: Il Great Food Hall!!

 

Il magnifico panorama durante l'ascesa al Victoria Peak!

 

Lungo il morning trail: Victoria Peak!

 

Oggi mi dirigerò verso Macao; il mio aliscafo veloce parte alle 12. Alle 10 esco dall'ostello e, a piedi, vado alla stazione metro Austin, in modo tale da lasciare la tessera Octopus e riprendermi la cauzione con i relativi soldi rimasti, dista 1km. Dopo, sempre a piedi, mi sono diretto alla Chinese Ferry Terminal. Partenza in orario, in 1 ora sono già a Macao!

 

Mi trovo all'interno di un ascensore: culture diverse, lavori diversi!!

 

COME VIAGGIARE IN ECONOMIA: MACAO

Ho deciso di soggiornare nella penisola di Macao, un pò perchè ho trovato uno dei pochissimi alloggi economici di Macao, il Sanva Hospedaria, e un pò perchè qui c'è la maggior concentrazione di siti interessanti. Il resto dello Stato è formato da 2 isole: Taipa e Coloane. O meglio adesso le 2 isole sono state collegate, formando una cosa unica: la Striscia di Cotai. Qui si trovano il Venetian Casinò e l'aeroporto internazionale di Macao.

Macao, anche chiamata la Las Vegas dell'oriente, basa la maggior parte della sua economia sul gioco d'azzardo e sul turismo. Non consiglio di soggiornarci più di un paio di giorni a meno che tu non sia un giocatore incallito!! Ci sono tantissimi casinò, i più prestigiosi sono: MGM, il Grand Lisboa ed il Venetian Macao. Quest'ultimo merita sicuramente una visita. Inoltre c'è la zona vecchia con un netto richiamo coloniale, quartieri dove troverai edifici storici, costruiti durante la dominazione portoghese.

 

Uno dei tanti edifici coloniali di Macao!

 

L'interno del sontuoso MGM di Macao

 

In lontananza, sotto tiro dei cannoni :) , il casinò Gran Lisboa

 

Il monumento più visitato è la cattedrale di San Paolo, o meglio, ciò che rimane, la sola facciata. Questo simbolo della città si trova in una bella zona: dal suo portone si snoda una sontuosa scalinata che dà accesso a tutta una serie di negozi e al centro storico. Mentre di fianco troverai l'ingresso per la Forteza do Monte, dalla cui sommità si gode di un bel panorama della penisola. Da visitare ci sarebbero anche: Mandarin's House, A-Ma Temple, St Lazarus Church District e tante altre chiese ma, a mio avviso, perdersi per la città ha il suo fascino.

 

La facciata del Mandarin's House

 

L'ingresso del "A-Ma Temple"

 

"Enso" in giapponese significa cerchio e racchiude un significato profondo e ben radicato nel buddismo zen

 

Appena arrivato nel porto di Macao ho sbrigato rapidamente le diverse formalità doganali e all'uscita a sinistra, dopo pochi metri, ho trovato la fermata dei bus.

Ti conviene avere con te 6 dollari (HKD o MOP) perchè bisogna inserire l'importo esatto e non c'è cambio sul bus. Per recarti nei pressi del mio alloggio potrai prendere uno di questi 2 bus: il 10 o il 10A.

 

Alloggio in zona storica Macao: Sanva Hospedaria, Rua da Felicidade 65-67. Buono. Casa antica, alloggio basico con bagni in comune. Prezzo ottimo per Macao 220 MOP da lunedi a giovedi. Per prenotare una stanza dovai compilare un form tramite il loro efficientissimo sito. Troverai tutte le info necessarie: www.sanvahotel.com. Si trova a due passi dal centro storico di Macao, dove troverai i principali siti di interesse culturale.

 

La mia stanza nell'alloggio più economico e decente di Macao: il Sanva!

 

Oggi devo raggiungere l'aeroporto internazionale. A 200 mt dal mio alloggio passa il bus 26, prezzo 6 HKD esatti. Impiega dai 40 ai 60 minuti, in base al traffico. Ti lascerà proprio difronte all'entrata dell'aeroporto.

Ho deciso di dedicare 6 giorni ad Hong Kong, soli 2 giorni a Macao; con il senno di poi sono convinto di aver preso una saggia decisione ovvero quella di dedicare il maggior numero di giorni del mio viaggio (ben 24) per scoprire un luogo fantastico: l'isola di TAIWAN! Tutto il mio resoconto, le info e le foto nel prossimo articolo, sempre qui su www.lanard.it.

 

 

 

........CONTINUA CON TAIWAN!