ITINERARI

LA MIA TRANSIBERIANA

 LA MIA TRANSIBERIANA

la mia dal 7 al 29 Novembre 2019

1 euro = 71 rubli

Spesa Totale = 1300 euro

SECONDA PARTE: IL VIAGGIO

 

 

 

 

 

 SEGUE DA..... Prima Parte:Organizzazione del viaggio

 

Atterro all'aeroporto di Mosca Vnukovo. Dopo aver ritirato il bagaglio, prima di uscire dall'aeroporto, sulla sinistra troverai dei bancomat. Dal bancomat verde (è il più gettonato) puoi prelevare al massimo 7500 rubli (105 euro) senza commissioni però. Dopo aver prelevato, uscendo dall'aeroporto, sulla destra troverai un sottopassaggio, oltrepassato il quale ti troverai nei pressi della fermata degli autobus. I bus 611 e 911 entrambi ti porteranno, in 25 minuti, alla prima fermata della metropolitana, linea rossa N.1, fermata: Salaryevo. Tutte le tratte costano 55 rubli. Dopo 40 minuti sono sceso alla fermata Biblioteka Imeni Lenina. Da qui in meno di 1km sono arrivato al mio primo alloggio (la fermata migliore è Arbatskaya a 200mt dall'ostello, ma io avevo voglia di camminare un pò e avevo una fame da lupi!!).

 

Il Kremlino, Mosca

 

ORGANIZZARE UNA TRANSIBERIANA

LA MIA TRANSIBERIANA

la mia dal 7 al 29 Novembre 2019

1 euro = 71 rubli

Spesa Totale = 1300 euro

PARTE PRIMA: L'ORGANIZZAZIONE DEL VIAGGIO

 

 

 

 

 

 

 

Come viaggiare in economia in Russia....

Finalmente è divenuto possibile organizzare, senza l'aiuto di alcuna agenzia, il viaggio sulla mitica linea ferroviaria: la transiberiana! Un viaggio affascinante tra storia, cultura e paesaggi mozzafiato!! Così facendo risparmierai veramente tanti soldi!! Ti dico che io ho speso in tutto 900 euro (volo roma-mosca, volo vladivostok-roma, 5 biglietti ferroviari, visto russo e tutti i pernottamenti nei vari ostelli; cibo ed escursioni a parte) per 3 settimane di viaggio, da San Pietroburgo a Vladivostock, fermandomi a Mosca, Tobolsk, Novosibirsk e Irkutsk. Infatti da poco tempo è possibile prenotare i vari biglietti dei treni tramite il sito ufficiale delle ferrovie russe, anche in lingua inglese!! Ti dirò subito che non è cosa semplice, però se ci sono riuscito io vuol dire che è fattibile. Inoltre tutte le indicazioni che troverai in questo articolo ti semplificheranno l'organizzazione del viaggio. Ho deciso il tutto solo 1 mese prima della partenza e ci sono riuscito solo perchè novembre è un periodo di bassa stagione: le agenzie consolari che rilasciano il visto ed i treni in questione, non sono prese d'assalto. Ma andiamo per ordine. Molte informazioni le ho recuperate tramite il sito Rusalia. L'articolo è veramente ben fatto. Io ti racconterò la mia esperienza.

 

Il lago Baikal nel suo splendore. Una tappa che non può mancare!

 

TAIWAN

 

HONG KONG, MACAO & TAIWAN

dal 24 Febbraio - 28 Marzo 2019

TAIWAN dal 4 al 28 Marzo

1 euro = 9 Dollari di Hong Kong (HKD)

1 euro = 9.1 Pataca di Macao (MOP)

 1 euro = 35 Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD)

 

 

 

 

 

........SEGUE DA Hong Kong, Macao

 

Hong Kong e Macao sono regioni amministrative speciali della Cina; in passato sono state: la prima, sotto il controllo britannico, la seconda sotto quello portoghese. Invece l'isola taiwanese ha tutta una storia a parte. Chiamata in principio dai portoghesi "Formosa", ovvero bellissima, in realtà si chiama "Repubblica di Cina". E' uno Stato insulare costituito da un gruppo di 4 isole: Formosa, Penghu, Kinmen e Matsu e nella sua Costituzione rivendica anche la sovranità sulla Cina continentale (Repubblica Popolare Cinese) e sulla Mongolia. Non scorre buon sangue con la Cina continentale tanto che loro chiamano Taiwan: "provincia separatista di Taiwan".

Non viene riconosciuta né dalla Cina continentale né dagli altri quattro membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'ONU (USA, Russia, Regno Unito e Francia), Taiwan intrattiene tuttavia con la maggior parte degli Stati del mondo rapporti commerciali (solitamente con un ufficio di rappresentanza facente funzioni di ambasciata, a nome Taiwan o Taipei); allo stato attuale solo 22 Nazioni riconoscono Taiwan come uno Stato vero e proprio.

La sicurezza di questo Stato è unica: la popolazione è così mite e docile che ti farà rimanere a bocca aperta in svariate occasioni!! Inoltre il cibo è eccezionale: la cura per i dettagli, la qualità dei prodotti utilizzati e l'influenza giapponese non ti faranno rimpiangere la cucina italiana!!

L'arte culinaria taiwanese: come soddisfare tutti i sensi!

 

HONG KONG, MACAO & TAIWAN

HONG KONG, MACAO & TAIWAN

dal 24 Febbraio - 28 Marzo 2019

HONG KONG & MACAO DAL 24 FEBBRAIO AL 4 MARZO

1 euro = 9 Dollari di Hong Kong (HKD)

1 euro = 9.1 Pataca di Macao (MOP)

 1 euro = 35 Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD)

 

 

COME VIAGGIARE IN ECONOMIA: HONG KONG

Prima della partenza ho scaricato le mappe dei vari Stati che avrei visitato nell'applicazione maps.me sul mio smartphone.

Ho deciso di effettuare questo tour un pò perchè ho scoperto che ci sono dei voli veramente economici che partono da Bangkok ed un pò perchè noi Italiani non abbiamo bisogno di richiedere alcun visto dall'Italia per nessuno dei 3 Stati! Sarei andato in Thailandia per fine febbraio, già lo sapevo, così a metà gennaio ho deciso di prenotare dei voli. L'acquisto dei biglietti va fatto in anticipo, circa 45 giorni prima del giorno di partenza, questo per usufruire di considerevoli risparmi.

 

Dopo aver esaminato le tratte aeree, le offerte ed i tre Stati ho comprato i seguenti biglietti:

Bangkok Don Mueng (secondo aeroporto di Bangkok, dove partono perlopiù voli nazionali) - Hong Kong a 130 euro con la compagnia Air Asia (bagaglio max 20kg)

Macao - Kaohsiung (città che si trova nella zona sud dell'isola di Taiwan) a 80 euro con la compagnia Tigerair (bagaglio max 20kg)

Taoyuan International Airport (a 50 km da Taipei, quindi zona nord dell'isola di Taiwan) - Bangkok Don Mueng a 90 euro con la compagnia Thai Lion Air (bagaglio max 15kg)

Da Hong Kon a Macao conviene andare con i traghetti veloci che partono ogni giorno dal porto di Hong Kong. 

 

Il ponte più lungo del mondo, collega Hong Kong–Zhuhai–Macao ed è lungo ben 55km!!

 

Hong Kong e Macao sono regione amministrative speciali della Cina; in passato sono state: la prima, sotto il controllo britannico, la seconda sotto quello portoghese. Invece l'isola taiwanese ha tutta una storia a parte. Chiamata in principio dai portoghesi "Formosa", ovvero bellissima, in realtà si chiama "Repubblica di Cina". E' uno stato insulare costituito da un gruppo di 4 isole: Formosa, Penghu, Kinmen e Matsu; però nella sua costituzione rivendica anche la sovranità sulla Cina continentale (Repubblica Popolare Cinese) e sulla Mongolia. Non scorre buon sangue con la Cina continentale tanto che loro chiamano Taiwan: "provincia separatista di Taiwan".

TUNISIA IN AUTO

TUNISIA IN AUTO (A NOLO)

28 novembre - 3 dicembre 2018

 Cambio, 1 euro = 3,3 dinaro tunisino

 

Spesa totale incluso volo Bari - Tunisi = 400 euro

 

 

 

 

 

 

 

Come viaggiare in economia in Tunisia

In Tunisia si potrebbe anche viaggiare con la sola carta d'identità, però io consiglio sempre di portare il passaporto con sè. Non è richiesto il visto turistico, bisogna compilare un modulo appena atterrati in aereoporto a Tunisi. Il francese è la prima lingua parlata dopo l'arabo. L'Islam è la religione ufficiale, è praticata dal 98% della popolazione. Sia l'euro, sia il dollaro vengono cambiati facilmente nelle banche o negli uffici di cambio, ti consiglio di prelevare con il tuo bancomat in aeroporto, troverai uno sportello ATM nella hall dove si ritirano i bagagli. Negli alberghi viene utilizzata la corrente alternata a 220 Volt con prese identiche a quelle in uso in Italia, ma senza il foro per la presa a terra (foro centrale). Il clima in questo periodo è mite, tra i 15 ed i 24 gradi.

 

Oltre non si va, sosta vicino al confine con l'Algeria

 

La mia esperienza:

Ho avuto a disposizione solamente 6 giorni di cui 4 effettivi: sono arrivato di sera il 1° giorno, ore 18.30, e ripartito alle 10.30, di mattina, il 6° giorno. Ciò nonostante, ho effettuato un bel giro che mi ha permesso di conoscere varie zone della Tunisia. Ho viaggiato da solo e quindi mi sono sobbarcato 1400km di guida!

Voli: ho trovato una bella offerta con Alitalia, gli orari dei voli erano comodi per giunta: 200Euro Bari-Roma-Tunisi a/r, partenza ore 11.10 da Bari (scalo di 3 ore a Roma) e partenza da Tunisi ore 10.30 (scalo di 2 ore a Roma).

Prima di partire ho scritto un'email alla compagnia Camelcar per avere i prezzi delle auto a noleggio: 15 euro al giorno. Ho chiesto subito uno sconto via email e poi, appena arrivato lì, ho patteggiato pagando 5 giorni di noleggio anzichè 6: totale 75 euro, con assicurazione totale inclusa. Non ho prenotato alcun hotel visto che quando mi sposto in auto non ho problemi a reperire un hotel a basso costo. Ho solamente ricercato un paio di sistemazioni convenienti prima della partenza ed ho memorizzato i relativi indirizzi. Come al solito ho scaricato l'app maps.me sul cellulare e ho portato con me un tomtom dove avevo installato la mappa della Tunisia.

Appena giunto in aeroporto a Tunisi, bisogna prendere un bigliettino da compilare con i nostri dati. Controllo passaporto rapido, prelevo con il mio bancomat, circuito mastercard, 300 dinari tunisini (91 euro) e via all'agenzia della Camelcar: si trova proprio all'uscita dopo il controllo bagagli. Firmo il contratto e dopo pochissimo sono già in auto, tutto liscio. Avrai bisogno di una moneta da 1 dinaro per uscire dal parcheggio dell'aeroporto. Dopo 500mt mi fermo per fare benzina, le auto vengono consegnate a secco, metto solo 20 dinari (la benzina costa solamente 0,6 euro al litro!!!), perchè conviene fare benzina fuori dalla città di Tunisi.